Peli superflui: depilazione, epilazione transitoria o epilazione permanente?

Peli superflui: depilazione, epilazione transitoria o epilazione permanente?

In questo articolo parleremo delle differenze che ci sono fra i vari metodi per la rimozione dei peli superflui, soffermandosi sulle più comuni tipologie di depilazione, epilazione temporanea ed epilazione definitiva. 

Differenza tra depilazione ed epilazione

Spesso epilazione e depilazione sono termini che vengono usati come sinonimi ma, pur perseguendo lo stesso fine, ovvero l’asportazione dei peli ritenuti superflui, non sono la stessa cosa

Con la depilazione si va ad eliminare solamente la parte di pelo che emerge dalla cute.

Con l’epilazione invece si va più in profondità, arrivando a colpire il follicolo e quindi a rimuovere il bulbo.

La depilazione in molti casi è meno dolorosa rispetto all’epilazione, ma non garantisce risultati a lungo termine. Infatti dopo circa 3 o 4 giorni i peli fanno la loro ricomparsa.

Con l’epilazione invece, in molti casi, la rimozione può essere un po’ più dolorosa (tramite epilatori o cerette per esempio) ma è un metodo che ci libera dai peli superflui per un periodo di durata maggiore, se non definitivamente, come nel caso dell’epilazione laser medica

Depilazione: rasoio o depilatore chimico?

Due metodi molto diffusi di depilazione sono il rasoio e i depilatori chimici. Vediamoli insieme in dettaglio. 

Rasoio elettrico o a lama

I metodi epilatori che utilizzano rasoio elettrico o i tradizionali rasoi a lama sono estremamente pratici, economici e molto utili per far fronte all’emergenza della depilazione all’ultimo minuto: stai per uscire, scorgi dei peli, prendi il rasoio e zac! Tagli.

Tutto è mediamente rapido e indolore ma ciò che otteniamo è poco più che una rasatura, perché viene asportata solo la parte di pelo che esce dalla cute. Pertanto la “magia” dura veramente poco e la ricrescita è dietro l’angolo.

Ricorda che è sempre bene utilizzare il rasoio solo dopo aver idratato la pelle con gel, schiuma o acqua, onde evitare la spiacevole comparsa di tagli e irritazioni.  

Depilatori chimici 

Di depilatori chimici ce ne sono di diverse tipologie in commercio (creme, stick, paste…), per diverse zone del corpo (bikini, gambe e braccia), per uomini o per donne, e per pelli più o meno sensibili.

Senz’altro la depilazione chimica è utile quando si ha poco tempo: bastano infatti pochi minuti e la depilazione è fatta, non è dolorosa, ed è abbastanza economica.  

Per contro, però, la depilazione chimica agisce spezzando chimicamente il pelo, e solo in superficie, tramite solfidrati di sodio, potassio, calcio, acido tioglicolico e solfuri. Questi agenti chimici possono irritare la pelle causando prurito, eritemi, bruciori o addirittura follicoliti.

Epilazione transitoria: pinzetta, ceretta, epilatore elettrico

Parlando invece di epilazione, possiamo iniziare a distinguere tra epilazione transitoria (quando vengono impiegate pinzette, cerette a freddo o a caldo, o epilatori elettrici) ed epilazione permanente (quando ci sottoponiamo a trattamenti di elettrodepilazione o epilazione laser, ne parleremo più avanti). Le metodologie di epilazione transitoria sono molteplici. Vediamo le più diffuse. 

Pinzette

Di solito le usiamo spesso per piccole zone, quelle che necessitano la massima attenzione e precisione, come per esempio per “i baffetti” che si trovano sopra il labbro superiore, i peli presenti sul collo o sul mento, o ancora per le sopracciglia.

Ceretta a freddo

Questo tipo di epilazione, essendo piuttosto doloroso, è indicata principalmente per braccia e gambe. Non richiede il riscaldamento della cera, poiché questa è pre-applicata su delle strisce già tagliate. Basta prendere una striscia, strofinarla tra i palmi delle mani, appoggiarla e farla aderire sulla zona da trattare, e quindi tirarla via con un movimento deciso. La striscia porterà via con sé i peli. Senz’altro è un metodo di epilazione economico, rapido e, mediamente, i peli non ricompaiono prima di 3-4 settimane. Tuttavia è un metodo però piuttosto doloroso e può irritare la pelle. Non è indicato per le persone che hanno una pelle sensibile e non va usata in caso di ustioni o rossori, e se si hanno vene varicose o problemi circolatori. 

Ceretta a caldo

Per la ceretta a caldo è necessario invece scaldare la cera in un apposito scalda-cera. Questa può essere dura o morbida. Nel primo caso la cera, una volta sciolta, si stende direttamente sulla parte da trattare e poi si asporta. Nel secondo caso invece per la rimozione va utilizzato del tessuto o delle strisce. Valgono più o meno i vantaggi e gli svantaggi della ceretta a freddo.

Epilatori elettrici

Sono particolarmente indicati per gambe e braccia. Hanno tante piccole pinzette posizionate su una spirale che, girando velocemente, elimina i peli fino al bulbo. L’epilazione elettrica è un metodo abbastanza pratico ed economico e per alcuni è indolore. Di contro per altri è molto doloroso, incarnisce i peli e può provocare delle irritazioni.In genere i peli ricrescono dopo circa un paio di settimane.

Epilazione permanente: addio peli superflui

Tutte le metodologie epilatorie e depilatorie descritte finora hanno in comune il fatto di essere delle soluzioni non definitive, che rimuovono temporaneamente i peli dalle parti del corpo interessate. Vediamo invece i diversi metodi di epilazione progressivamente definitiva

Elettrodepilazione

Si ottiene utilizzando la corrente elettrica a debole intensità: questa passa tramite un ago sottile che, penetrando in profondità, va a distruggere interamente il pelo. L’elettrodepilazione è particolarmente indicata per l’areola mammaria, il viso o la pancia.

Epilazione Laser

L‘epilazione laser progressiva è attualmente uno dei migliori metodi epilatori ha durata permanente. Non è dolorosa e si notano dei cambiamenti fin dalla prima seduta.

Occorrono comunque più sedute, a seconda del fototipo di pelle e della tipologia di peli da eliminare. Una volta effettuato l’intero trattamento, si consiglia una o due sedute annuali (a seconda dei casi) come mantenimento. 

Per effettuare l’epilazione laser possiamo adottare diverse tecniche, tra queste: Laser a Diodo, Laser a Alessandrite, Luce Pulsata Intensa (IPL).

L’epilazione laser indebolisce efficacemente i peli superflui, con una percentuale di eliminazione che si aggira intorno al 90%.  

Inoltre il laser, agendo in maniera selettiva, e quindi mirando direttamente sulla melanina del pelo da eliminare, è molto più delicato e sicuro per la pelle, poiché non lede i tessuti che circondano i peli da trattare. 

L’eventuale presenza di nei o tatuaggi non deve impensierire, perché in questo caso le parti più sensibili all’epilazione vengono ricoperte con una speciale matita dermoscopica che evita qualsiasi danno alla pelle.

Condividi:

Richiedi la tua visita a Firenze!

chiama il numero verde

800 108 433

manda un messaggio su Whatsapp

388 62 32 023

oppure scrivici un messaggio